Welcome to my blog

Un blog nato per condividere con voi la mia più grande passione, i libri e la scrittura,un blog creato per far conoscere ai miei lettori un pezzetto di me..per il bisogno che sento di sfogarmi, per la necessità di far conoscere le mie idee e i miei pensieri a tutti i lettori che si soffermeranno nel mio magico mondo! Benvenuti!

Cerca nel blog

giovedì 10 maggio 2012

CONCLUSIONE DEL GIVEAWAY! FOTOGRAFIE

 



Buonasera carissimi! è con immenso piacere che pubblico questo post... 
LA FINALE DEL GIVEAWAY!
Ragazzi è stata dura...un lungo viaggio.. =D ma finalmente ci siamo..siamo giunti al terzo e ultimo step, inizio con il ringraziare Tutti i partecipanti! è stato un vero piacere giocare con voi, questo era il primo GA del blog, ma non sarà certamente l'ultimo!
Siete partiti in trenta...e siete rimasti in otto. Gli ultimi concorrenti dovevano scattare o trovare una foto che catturasse l'essenza di un sentimento, potevate scegliere fra la paura, l'angoscia e la solitudine.
Bene, sono riuscita ad avere tutte le vostre foto in tempo..inizio col pubblicarle tutte, per far vedere i vostri lavori, anche al resto dei miei lettori.
Vi ricordo che queste fotografie, dovevano essere accompagnate da una spiegazione.
Siete stati tutti molto bravi, ma alcuni si sono davvero impegnati molto..e l'ho apprezzato davvero tanto! Non vi farò sapere subito chi vince...dovrete aspettare domani mattina! 
Prima gotevi le foto! 
Grazie ancora ragazzi, ci ritroviamo domani con il post di "incoronazione"!!! Baci..la vostra Cecilia_Lunetta.


ANGELA

Scelgo la  SOLITUDINE. 
Scelgo questa immagine perchè è un'emozione che ho provato diverse volte e credo sia davvero la solitudine più brutta: essere in mezzo a tanta gente... ma sentirsi soli comunque. 




LAURA (Autrice della foto)
  
Quest'immagine dovrebbe rappresentare la mia idea di solitudine, non una solitudine fisica,  come quando tutti se ne vanno e tu rimani solo, ma una solitudine mentale,la sensazione di sentirsi diversi dagli altri, non compresi, di credere che le proprie idee non coincidano con quelle della massa.
La foto è sfocata nei dintorni (dove c'è la folla di persone) perché si riferisce al fatto che la ragazza sulle scale non senta i suoi pensieri in concordanza con quelli degli altri. Insomma, non sono molto brava a spiegarlo a parole, ma intendo dire che la foto è nitida perchè lei crede nelle sue idee, mentre sa che gli altri non la capirebbero.

 Michele. 
Tra le tre, l'emozione di cui ho scelto di parlare è l'angoscia. Nel farlo ho
voluto utilizzare l'immagine di copertina di un thriller edito dalla Nord,
L'osservatore. La trovo ipnotica, essenziale ed inquietante. Angosciante.
Per me l'angoscia è esattamente questo. Trovarsi intrappolati in un labirinto
di paranoie e paure e non trovare via d'uscita. Urlare e non essere sentiti.
Non vedere la luce al di là del tunnel che ci ha inghiottito. A differenza
della paura, l'angoscia è un qualcosa di più bieco e sottile. Ci fa vivere
nella costante sensazione di un pericolo imminente. Rende tutte le nostre giornate incolore, il benché minimo rumore lascia presagire un pericolo imminente. Ci rende schiavi e prigionieri. Bloccati su una ripida scala  a
chiocciola che sprofonda nel ventre nero della terra. 

KATIU (Autrice della foto)
                                                 ANGOSCIA 
L'angoscia che devono aver provato i genitori di quei poveri bambini, morti per un'epidemia alla fine del 1800. La foto l'ho scattata all'interno del Cimitero Monumentale di Crespi sull'Adda (provincia di Bergamo .. vicino a casa mia). Quel paese era famoso per la fabbrica tessile che sfamava l'intero abitato, ma appunto alla fine di quel secolo c'è stata un'epidemia e tutti (parlo di un centinaio di bambini) sono morti. Non oso nemmeno immaginare l'angoscia che devono aver provato i genitori, i fratelli, i familiari ... sapendo ciò che stava accadendo ai loro figli. 


Seli_Rowan (Autrice della foto)
ANGOSCIA

Mi piace mettermi in gioco, quindi ho deciso di usare una mia foto per partecipare a questo ultimo step del Giveaway.
Credo che questa foto, le mani tra i capelli e la testa china, rispecchi molto la mia visione dell'angoscia.. è qualcosa di profondo e disperato, che può spingerti a compiere imprese folli e a perdere il senno.. può farti dubitare di tutto.



MATTEO                SOLITUDINE

Capisci il senso della parola “solitudine” quando ti accorgi che una persona ti manca anche quando è presente.
 Ho scelto la foto inerente alla solitudine basandomi sul tema del blog, e questa frase xchè mi rispecchia molto, mi capita spesso di sentirmi solo nonostante sia circondato da persone; probabilmente l'unica persona che vorrei non è mai                              presente

Ragazzi, so che sono piccole e non si vedono bene...purtroppo però se le ingrandisco mi si sfocano. provate a cliccarci sopra per vederle.

4 commenti:

Rowan ha detto...

Mi piace molto la foto di Laura, e mi ritrovo in quello che dice riguardo alla solitudine.. ^^

Lawrence ha detto...

Grazie mille Rowan!*_*

katiu ha detto...

Ottimo lavoro finale direi, complimenti a tutti i partecipanti!
La foto di Laura e' carina, le immagini in seppia mi sono sempre piaciute ..

Angela ha detto...

Eccomi!!!!!!!!!
Belle le foto scattate da Laura e Rowan!!!
sono tutti e tre sentimenti che in qualke modo abbiamo provato tutti, anche se in modi e circostanze diverse...
Nessuno ha scelto la paura... ^^