Welcome to my blog

Un blog nato per condividere con voi la mia più grande passione, i libri e la scrittura,un blog creato per far conoscere ai miei lettori un pezzetto di me..per il bisogno che sento di sfogarmi, per la necessità di far conoscere le mie idee e i miei pensieri a tutti i lettori che si soffermeranno nel mio magico mondo! Benvenuti!

Cerca nel blog

mercoledì 8 febbraio 2012

L'ORRORE DELL'INFIBULAZIONE

 
 "L'infibulazione (dal latino fibula, spilla) è una mutilazione genitale femminile. Consiste nell'asportazione della clitoride, delle piccole labbra, di parte delle grandi labbra vaginali con cauterizzazione, cui segue la cucitura della vulva, lasciando aperto solo un foro per permettere la fuoriuscita dell'urina e del sangue mestruale.
Ha nascita esclusivamente culturale, ma oggi è adottata e praticata soprattutto in molte società in Africa, nella penisola araba e nel sud est asiatico".(wikipedia)
Allora ragazze, inizio col dirvi che sono due giorni che penso a questo post, continuando a rimandare, perché solo pensarci, o documentarmi su questo argomento, mi fa tremare come una foglia, mi fa venire le lacrime agli occhi e mi fa star malissimo.
MI FA ORRORE, sapere che moltissime bambine e donne debbano subire una tortura cosi tremenda..mi domando come, nel 2012, esistano ancora queste pratiche..(inconcepibili anche nel medioevo); Mi chiedo che razza di mostro sia capace di fare una cosa del genere...con che coraggio...con che crudeltà..e soprattutto in nome di  chi, o di che cosa agisce per provocare quel tormento?... Religione?? Tradizioni?? Credenze?? continuo a rifletterci, ma la mia testa proprio non ci arriva,  arriva solo credere fermamente, che nessuno dovrebbe subire una simile cosa...ne per Religione, ne per altro...questa è pura pazzia!!! ....ma non dobbiamo lasciarci scoraggiare solo perché l'argomento ci lascia scossi, bisogna parlarne, condannare chi lo impone e aiutare tutte le donne che non sono riuscite a sfuggire a un simile destino..continuando a sperare, che il futuro riesca a portarci un cambiamento...facendo capire a questi dannati macellai che una simile brutalità qui da noi, non può essere tollerata!
Queste mutilazioni genitali, hanno radici nell'Antico Egitto (proprio per questo vine chiamata infibulazione faraonica).
In Egitto questa pratica è stata vietata, ma nonostante questo, circa l'85% delle donne subisce questa tragedia, e anche il nostro paese è a rischio di infliggere questa tragedia, specialmente la Lombardia e la Toscana.
L'infibulazione e la rimozione del clitoride, non vengono affatto menzionate nel corano..nessuna legge religiosa lo richiede...inoltre secondo molti studiosi,non è neppure considerato accettabile nell'islam,che il piacere della donna venga limitato. Molti schifosi però, difendono questa pratica, definendola una tradizione culturale importante.(Inconcepibile!)
Il 96% delle bambine indonesiane rischiano questa pratica, che viene usata per impedire alla donna di diventare impura, consumando l'amore prima, o al di fuori del matrimonio, e soprattutto per impedirle di provare piacere. Infatti sarà proprio il marito, nella notte del loro matrimonio a scucire la moglie, che poi  Ricucirà, alla fine del parto.
In questo modo la donna, non sarà mai impura, è per questo che le donne scampate a questa tortura , vengono allontanate e considerate a pari delle prostitute.
Questa è un' incommensurabile  tragedia per la donna, che non potrà più godere di una delle più belle gioie della vita. Per non parlare poi del dolore e delle difficoltà che incontrerà una volta fatta l'operazione, una donna infibulata può metterci anche 20  minuti per fare la pipì, che scenderà appunto goccia per goccia, molte infezioni, cistiti o altro insorgeranno, i rapporti diventeranno difficili e dolorosi. Infine il parto sarà molto rischioso, sia per la madre che per il bambino. Moltissime sono le volte in cui l'utero si rompe, causando la morte di entrambi.
Non posso davvero pensare a questa cosa...sono qui seduta a scrivere, in camera mia, e sono piena di angoscia e tristezza...ma soprattutto di Rabbia!!
Insomma, com'è possibile che ancora oggi l'infibulazione sia diffusa? e nemmeno poco...? Mi sento davvero male per tutte le donne a cui viene imposta.
Troppi sono i protagonisti di questo abominio, che viene svolto in condizioni igenico-sanitarie a dir poco scarse, a bambine piccole tenute ferme su un tavolo e "torturate" con una lametta per circa mezzora. che cosa mostruosa e in concepibile...guardate cosa si  arriva a fare nel mondo...e tutto ciò solo per essere certi della "purezza" della donna, che ancora una volta viene sottomessa alla volontà dell'uomo. 
Ragazze non ne posso più, di sentire che queste barbarie sono ancora tollerate. Vorrei poter chiudere gli occhi questa notte, senza dover rivedere nella mente, immagini atroci di bambine e donne che vengono torturate, ma purtroppo non spariranno facilmente. Non se ne andrà velocemente l'immagine di una mamma, che porta la figlia a subire simile cosa.
Vi prego, facciamoci sentire...cerchiamo di diffondere questo messaggio...proviamo a far sentire il grido disperato di queste ragazze, che hanno bisogno del nostro aiuto. Sono dell'idea che anche nel nostro piccolo, possiamo renderci utili  per cambiare le cose.
Al giorno d'oggi abbiamo metodi di in formazione e comunicazione potentissimi..allora usiamoli!!! 
Fatemi sapere la vostra idea, il vostro parere, condividiamo il nostro pensiero insieme.Lo ritengo molto importante!
Vi aspetto numerose qui sul blog! Grazie ragazze, per esservi fermate a leggere il mio post, scritto con rabbia, amarezza ma anche con speranza. 
                                                                                                                                            Cecilia.
                                                                                          

15 commenti:

zhen ha detto...

Questa è una vera tragedia, imposta da veri schifosi con un'innata crudeltà! VERGOGNA!

Luigi ha detto...

ciao Cecilia: sono felice di averti trovato!!!
A prestissimo allora

Women Way, la tribù delle lunatiche ha detto...

ogni volta che sento di questo argomento mi vengono i brividi...penso al dolore che provano queste donne e bambine, perchè questa pratica non è fatta in anestesia, penso ai rischi per la salute, alle infezioni che possano derivare da una pratica fatta in clandestinità, con un semplice rasoio, non sterilizzato, penso al perchè? perchè la donna viene vista solo come un sacco in cui verrà fatto crescere un bambino? perchè la donna non può provare piacere, ma solo l'uomo può? perchè la donna deve soffrire per concepire un figlio, il suo sangue, la cosa più bella del mondo? che legame ci sarà tra madre e figlio? mi fanno schifo chi fa questa pratica, gli uomini che non accettano le donne che non la fanno, i genitori delle bambine a cui viene inflitta questa tortura e soprattutto le madri che dopo aver subito questo lo fanno subire anche alle loro figlie e i padri che insegnano ai loro figli valori così discutibili. e se tagliassero a loro le palle?(scusate la volgarità. non posso concepire questo trattamento...quale uomo vorrebbe far soffrire sua moglie in questo modo? dove è l'amore? vorrei che tutto questo finisse, ma non accadrà mai perchè e ora anche qui in Italia abbiamo questo scempio. come si fa a far finire questa storia? come si fa a far togliere dalla testa una convinzione? tante domande e nessuna risposta, nessuna soluzione...questa è la cosa più triste!

Elisa ha detto...

Il fatto che sia "tradizione" (se così si può dire) non può giustificare che tutto ciò ancor'oggi accada.
Non ne avevo mai sentito parlare prima e ora sono alquanto sconvolta, indignata. Ma perché devono accadere certe cose? Perché?

Strawberry ha detto...

Ho sempre i brividi quando si parla d'infibulazione...credo sia una delle peggiori tortura inflitte a una donna e una delle peggiori sconfitte della storia femminile e del mondo...si tratta di un elemento che fa parte di cultura arretrata e crudele e il fatto che si diffonda ancora è segno di una grave chiusura da parte di alcuni paesi verso il mondo quando invece dovrebbe avvenire il contrario..le guerre di religione purtroppo si combattono anche su questi aspetti...e non è assolutamente giusto...spero tanto che prima o poi la sensibilizzazione internazionale riesca a portare a un miglioramento, ma i fattori in gioco sono tanti non necessariamente legati al fatto in sé...e chi paga sono sempre le donne...la strada è ancora in salita...

Federica ha detto...

la strada è tutta in salita: spesso sono le stesse donne che vogliono che le figlie siano infibulate per poter permettere loro un buon matrimonio.
l'unica soluzione, che ovviamente è a lungo termine, è l'educazione. molti paesi africani si sono muniti anche di leggi molto severe ed è una buona cosa, ma queste decisioni non possono produrre cambiamenti se calate solamente dall'alto.

Cecilia ha detto...

Ragazze vi ringrazio per essere venute a partecipare a questa discussione...purtroppo le domande senza risposta sono molte...troppe...e la cosa che più mi preoccupa è che in realtà dal punto di vista di queste bestie le risposte ci sono...tradizione...cultura..bla bla bla..e quindi è proprio la mentalità che andrebbe totalmente cambiata...e questa cultura sradicata...ma per adesso come dite voi, siamo ancora molto lontani da un vero e proprio progresso... speriamo bene x il futuro.

Rita B. ha detto...

Atroce e intollerabile brutalita'!
Ciao Cecilia eccomi qui!

Cecilia ha detto...

Ciao Rita! Grazie x essere venuta! :D passerò spesso a leggerti! :D

la fenice ha detto...

ok è una pratica che mi fa gelare il sangue. Ammetto che è stato difficile finire di leggere il tuo post dato i brividi lungo la schiena ma hai fatto benissimo a scriverlo: il miglioramento passa dalla conoscenza. chissà, magari se ne parlassimo tutti qualcosa cambierebbe davvero!
Io ammetto di non essere davvero in grado di farcela su questo argomento.. se penso a quelle povere bambine..

Liza ha detto...

Ciao Cecilia capito in un post molto forte ...ma purtroppo la realtà supera di gran lunga quello che riusciamo ad immaginare .Non ho guardato il filmato per paura di vedere qualcosa di scioccante !E' insopportabile vedere che nel 2012 possano esistere ancora delle tradizioni così retrograde .Comunque ti ringrazio del tuo passaggio nel mio blog ! Liza.

Cecilia ha detto...

Grazie di cuore liza....spero che passerai a trovarmi! io lo farò...un bacio cecy

Serena ha detto...

è qualcosa di terribile...

Kylie ha detto...

Una cosa che non sta né in cielo né in terra. Fai bene a parlarne.

Baci

Sara ha detto...

Ciao, anche il tuo è un bel blog, grazie per i complimenti. Ti verrò a visitare spesso.